martedì 14 ottobre 2008

Il...Gabbiano...sta Male...vorrebbe solo ...riprendere il suo Volo...


Bisogna essere felici di nulla,
magari di una goccia di acqua oppure di un filo di vento.
Di un animaletto che si posa sul tuo braccio
o del profumo che viene dal giardino.
Bisogna camminare su questa terra con le braccia tese
verso qualcosa che verrà
e avere occhi sereni
per tutte le incertezze del destino.
Bisogna saper contare le stelle,
amare tutti i palpiti del cielo
e ricordasi sempre di chi ci vuol bene.
Solo così il tempo passerà senza rimpianti
e potremo dire di avere avuto tutto dalla vita.

(Manolo Alvarez)

2 commenti:

Jonathan Livingstone ha detto...

Una sensazione di inutilità del mio agire ha permeato questi tre mesi, che hanno sancito, definitivamente, ove ve ne fosse il bisogno, la morte del mio rapporto sentimentale...Vorrei insieme non morisse anche il mio cuore stanco...non troverei ragione alcuna nella vita, dover vivere solo con me stesso...o meglio, per me stesso...la solitudine ha permeato i nove decimi della mia esistenza...strenuo, disperato, inutile baluardo alla mia sensibiltà...alla mia forse errata visione della vita...

anto ha detto...

Gabbiano, torna a volare.
Niente e nessuno merita tutta questa sofferenza.